Lana bulgara: Moda o tradizione secolare?

Da quando abbiamo addomesticato le pecore, circa 10.000 anni fa, la nostra vita si è intrecciata in modo irreversibile con la loro. A differenza delle mode degli animali domestici esotici che vanno e vengono, il rapporto tra l'uomo e le pecore è stato più forte che mai. In cambio di sicurezza e cibo, le pecore ci hanno benedetto con l'unica materia prima che continua a rendere le persone calde e sane: la lana!

Da necessità di sopravvivenza a prodotto sinonimo di salute, la lana si è guadagnata un posto tra i materiali organici più utili. La lana è un prodotto così prolifico nei suoi benefici e nel suo utilizzo che la sua popolarità si è riversata nella cultura e nelle tradizioni di numerosi popoli.

Sotto forma di vello d'oro, la lana è diventata uno status di regalità nella mitologia greca antica. Interi Paesi, come la Nuova Zelanda, guardano alla lana come tesoro nazionale e motore economico. Anche il presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson ha goduto dei vantaggi di essere un pastore part-time, introducendo le pecore nel prato della Casa Bianca e vendendo la loro lana per sostenere la Croce Rossa durante la prima guerra mondiale.

Ma che dire della lana in Bulgaria? 

Essendo il Paese più antico d'Europa, la Bulgaria non può che avere un rapporto profondamente radicato con qualcosa di antico come la lana. Sfogliando una qualsiasi pagina dei libri di storia bulgari è probabile che si legga almeno un paio di volte la parola "lana". Dalle "selle" di lana all'avanguardia da dieci secoli alla grande varietà di abbigliamento e biancheria da letto tradizionali, la lana sembra essere un classico bulgaro senza tempo. È un prodotto apprezzato nel corso dei secoli, che ha certamente un certificato di approvazione ancestrale.

Se visitate la Bulgaria, rimarrete impressionati dall'enorme numero di greggi di animali in libertà. Se lanciate un sasso in mezzo a un pascolo verde, è probabile che finisca su una pecora o su un pastore che canta. La saturazione di così tanti greggi di pecore è una celebrazione e una testimonianza delle pratiche ecologiche dell'agricoltura tradizionale. Gli animali sono accuditi con rispetto e possono mangiare liberamente la loro dieta naturale a base di erbe, erbacce e arbusti.

In Bulgaria, la pecora non è solo un'unità economica, ma una rockstar del folklore.

Gran parte della poesia e della prosa della Bulgaria del XIX-XX secolo era dedicata alla terra, agli animali e ai lavoratori. I bulgari idealizzavano il paesaggio pastorale e consideravano gli animali come una forza vitale feconda. Queste credenze possono essere meglio riecheggiate attraverso alcuni dei rituali e delle festività del calendario bulgaro.

La tradizione Kukeri

La tradizione del Kukeri è iniziata circa 6000 anni fa come rituale pagano eseguito per allontanare gli spiriti maligni. Kukeri è di origine tracia e significa "persone alte e mascherate". Come si può intuire, gli esecutori indossano maschere e vestono abiti di lana o pelliccia spessa, imitando una creatura bestiale di statura superiore e dal volto poco accogliente. Intorno alla vita, grandi campane di rame completano la danza degli artisti con una colonna sonora assordante che può essere meglio descritta come una mandria di bovini in difficoltà. Spesso durante il festival viene coinvolto un agente purificatore: gli Кukeri eseguono la loro danza sacra attorno a un falò infuocato. In seguito visitano tutte le case del villaggio per portare fertilità e benessere, allontanando al contempo gli spiriti maligni.

L'aspetto, le dimensioni e la forma del costume Kukeri dipendono dal luogo in cui si svolge e dai gusti della popolazione locale. Tuttavia, l'uso della lana rimane un marchio di fabbrica fondamentale del festival: il più delle volte le maschere e i costumi sono interamente realizzati o decorati con la lana. Poiché si ritiene che la potenza della magia sia conservata nell'abbigliamento rituale, è piuttosto interessante vedere la lana percepita come un materiale purificante. È solo quando l'esecutore di Kukeri circonda il suo corpo con la lana che può combattere lo spirito maligno.

Per una piacevole coincidenza, che si creda o meno ai fantasmi, la lana è davvero un materiale in grado di allontanare forze invisibili a occhio nudo. Forse non li vedete o annusate, ma gli acari della polvere sono certamente consapevoli della vostra esistenza. Questi microscopici sosia delle pulci risiedono felicemente nei materassi e nelle lenzuola, mentre si nutrono della vostra carne. Il loro appetito per la pelle morta dell'uomo è famoso quasi quanto la loro capacità di provocare reazioni allergiche nelle persone, che vanno da lievi eruzioni cutanee e naso che cola fino all'asma, che può causare la morte.

Senza dubbio, acari della polvere sono parassiti, poiché non offrono altro che problemi. Fortunatamente per voi, la lana è più che altruista e agisce come un repellente naturale per gli acari della polvere. Creando un ambiente secco che gli acari della polvere non sopportano, la lana rende il vostro materasso inabitabile per queste creature che provocano allergie.

È affascinante vedere come l'istinto dei nostri antenati li abbia guidati all'idea che la lana sia un repellente naturale per le forze che ci danneggiano! La lana è giusta e lenitiva al tatto, le sue fibre e la sua consistenza sono rinfrescanti e ringiovanenti: forse non dovrebbe sorprendere che la gente la usi nei rituali di magia bianca?

La tradizione di nonna Marta

Il 1° marzo la Bulgaria si trasforma in una gigantesca festa del braccialetto. Baba Marta, la mitica matriarca, spazza via il rigido inverno e porta con sé i festeggiamenti della primavera. Persone di ogni estrazione sociale si regalano braccialetti di lana o cotone fatti a mano, chiamati Martenitsa.

Colorati di rosso e bianco, questi gingilli stagionali non sono solo una forma di celebrazione dell'imminente primavera, ma hanno anche il compito di portare salute e felicità, allontanando al contempo gli spiriti maligni. I braccialetti restano al polso finché non si vede una cicogna: dopo l'incontro con l'uccello, si deve lasciare la Martenitsa su un albero vicino come segno rituale che si è finalmente assistito all'arrivo della primavera.

A livello superficiale, l'importanza della festa deriva dalla sua natura sociale: la famiglia, gli amici e la comunità in generale si aprono e si avvicinano. Tuttavia, una volta scese le scale, non si può non notare che il significato simbolico della Martenitsa è al centro del rituale. È l'atto di augurare buona salute ai propri vicini che rende Baba Marta una festa così memorabile. Ma come si trasmette questo messaggio? Sarebbe di cattivo gusto fare gli auguri a qualcuno e poi legargli al polso un braccialetto di edera velenosa. Naturalmente, il veicolo del messaggio è ancora una volta la lana!

Parte insostituibile dell'abbigliamento e della biancheria da letto tradizionali bulgari, la lana ha trovato organicamente la sua strada nella magia e nella religione. È possibile che i suoi numerosi benefici per la salute, che solo la tecnologia moderna è in grado di decifrare, l'abbiano resa un elemento ricorrente nei rituali di promozione della salute? Dall'abbassamento della frequenza cardiaca alla lotta contro le muffe, fino alla promozione della salute. dormire meglioLa lana è un elemento che ha fatto la fortuna di tutti i mestieri e che è stato a lungo riconosciuto dai nostri antenati come fonte di salute e prosperità.

 

Continua a leggere

Lana e sostanze chimiche ignifughe - Candele accese su un libro

Lana e sostanze chimiche ritardanti di fiamma

Utilizziamo ritardanti di fiamma nei nostri materassi? No, non li usiamo! Abbiamo qualcosa di meglio. Abbiamo la lana! Ma cos'è tutto questo clamore? I ritardanti di fiamma non sono...

Home of Wool Cuscino per testiera in lana naturale non trapuntata - impostazione

Dormire sulla lana: I vantaggi di un materasso in lana

Perché la lana? Quali sono i vantaggi di un materasso in lana? La lana può davvero aiutare a dormire meglio? I materassi in lana sono comodi? Sono sicuri? Non ti fanno...

Home-of-Wool-Sleeping-on-Wool-I vantaggi del cuscino di lana

Dormire sulla lana: I vantaggi del cuscino di lana

Molto tempo fa le scimmie hanno iniziato a costruire piattaforme per dormire e cuscini di legno per migliorare il loro sonno. Furono i Greci e i Romani, nell'antica Europa, a padroneggiare...

2 risponde a "Bulgarian Wool: Fad or Century-Old Tradition?".

  • si parla molto dell'uso della lana per isolare case e automobili, esiste un mercato per questa lana in Bulgaria. Sto per acquistare una piccola casa e vorrei isolarla con la lana.

    • Ciao Salma, sì, le straordinarie qualità della lana la rendono un'ottima opzione per isolare le case! Ti inviamo un'e-mail con maggiori dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − 4 =